CREDITI FORMATIVI PER ATTIVITA’ DI VOLONTARIATO


Per tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, che frequentano gli ultimi tre anni del corso di studi, è possibile usufruire dei crediti formativi, ossia di un punteggio che integra la valutazione finale dello studente e che viene assegnato anno per anno dal Consiglio di classe, in base alle esperienze maturate al di fuori della scuola e coerenti con l’indirizzo di studio. Secondo quanto stabilito dal decreto ministeriale, si può usufruire di questo Credito formativo attraverso “esperienze in ambiti e settori della società civile legati alla formazione della persona e alla crescita personale e culturale, quali quelli relativi alle attività culturali, artistiche e ricreative, alla formazione professionale, all’ambiente, al volontariato, alla solidarietà, alla cooperazione e allo sport”. Gli studenti del triennio conclusivo delle scuole secondarie di secondo grado possono quindi richiedere alla Associazione Pro Loco Colturano, presso cui presteranno la propria opera e collaborazione, una certificazione per il Credito formativo, che dovrà contenere una breve descrizione dell’esperienza fatta, specificando le ore svolte nella vita associativa e nel volontariato. In questo modo i consigli di classe potranno valutare in maniera adeguato la consistenza, la qualità e il valore formativo dell’esperienza. Tutte le documentazioni circa il lavoro svolto deve essere presentata entro il 15 maggio di ogni anno presso i rispettivi consiglio di classe, che procederanno alla valutazione del curriculum scolastico (Credito scolastico) e personale (Credito formativo) di ciascun alunno e all’attribuzione del punteggio (massimo 25 punti). Per informazioni sulle attività in essere della Pro Loco Colturano e sui possibili crediti da assegnare rivolgersi al direttivo o contattare il  numero 3456509342 . Partecipa alle attività della Pro Loco di Colturano, ti aiuteranno ad aumentare i tuoi crediti scolastici. Ricordiamo comunque che ogni istituto può stabilire delle modalità per accettare come formative le attività certificate; modalità che possono riguardare il tempo dedicato o gli argomenti o le attività svolte.

La normativa di riferimento: 

Legge 10 dicembre 1997, n. 425 “Disposizioni per la riforma degli esami di stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione superiore”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 289 del 12 dicembre 1997.

Decreto del Presidente della Repubblica 23 luglio 1998, n. 323 “Regolamento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 210 del 9 settembre 1998.

Decreto Ministeriale 10 febbraio 1999, n. 34 “Individuazione delle tipologie di esperienze che danno luogo ai crediti formativi”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 67 del 22 marzo 1999.

Decreto Ministeriale 24 febbraio 2000, n. 49 “Individuazione delle tipologie di esperienze che danno luogo a crediti formativi”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 70 del 24 marzo 2000.

CLICCA SU:  DECRETO MINISTERIALE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...